Visite su richiesta

Una volta all’anno tutti gli “over 75” sono invitati in chiesa a passare un pomeriggio insieme in allegria. Questo “Caffè di compleanno”, è una festa in comunione che si svolge in primavera. L’invito si trova sul bollettino della comunità, sul sito della chiesa e arriva anche per posta.

Dopo l’iniziale saluto musicale in chiesa, gli invitati trovano tavoli imbanditi a festa e torte fatte in casa da mani affettuose. Contributi di diversa natura rendono il “Geburtstagskaffee” un pomeriggio speciale di condivisione e di incontro. E’ un momento per rivedere vecchi amici e incontrare nuove persone simpatiche, il tutto corredato da specialità di pasticceria in un ambiente accogliente. E’ una bella occasione per festeggiare il proprio compleanno in compagnia. Tutti coloro che vogliono festeggiare con noi, sono benvenuti!

Referente:   

Info: Ufficio Parrocchiale
Tel. 02 655 28 58
Email: milano@chiesaluterana.it

Caffè di compleanno o anche Geburtstagkaffee!

Fare visita alle persone fa parte della vita di una comunità cristiana. Dio è vicino a noi esseri umani, visitandoci sulla terra nelle vesti di Gesù Cristo (Luca 1,68). Gesù ha fatto visita alle persone in vari contesti e ha invitato i suoi discepoli a fare altrettanto (Luca 10). Ecco perché anche oggi pastori e pastore e membri volontari si recano a trovare le persone della Chiesa Cristiana Protestante in Milano.

Ci sono tante occasioni per una visita. Spesso il motivo è il compleanno o altre ricorrenze, o un nuovo domicilio, ma anche la vecchiaia o la malattia.

Se desiderate una visita, chiamate l’ufficio parrocchiale, oppure contattate direttamente i pastori o le pastore.

Per le persone che non hanno la possibilità di recarsi personalmente in chiesa i pastori e le pastore vengono volentieri a casa a celebrare la Santa Cena.

Tutte le persone interessate a partecipare al gruppo visite sono benvenuti. Vivrete grande gioia, gratitudine, fiducia e spesso un toccante affetto da parte delle persone visitate.

Referente : 

Info: Ufficio Parrocchiale
Tel. 02 655 28 58
Email: milano@chiesaluterana.it

Casi sociali e sostegno richiedenti asilo

La posizione di referente Diaconia a Milano risale ad inizio 2018, ed è – almeno per chi scrive – impossibile da scindere da un pezzo di storia personale.
Tutto inizia nel 2017. Durante la festa dei 500 anni della Riforma, ho occasione di parlare con Daniela Barbuscia, la referente Diaconia CELI, che mi propone di occupare la posizione su Milano. Io al momento ero titubante, ed ho preso tempo.
Poche settimane più tardi, una mia amica, da tempo molto attiva nel volontariato, mi chiede se avessi qualche sera libera per dare una mano al Memoriale della Shoah, dove anche in quella estate di sarebbero accolti soprattutto i richiedenti asilo e migranti minori non accompagnati.
Mi si prospettava un’estate a Milano, senza vacanze: in quel periodo ero alla ricerca di occupazione, l’estate prima era improvvisamente mancato mio padre, avevo dovuto lasciare lavoro e casa a Venezia, dove mi ero trasferita per un progetto meraviglioso, ed ho pensato che visto che avrei avuto del tempo a disposizione, tanto valeva usarlo per qualcosa di utile.
E così ho iniziato a passare le mie serate in zona Stazione Centrale, in quel posto pieno di significati che è il Memoriale della Shoah, al Binario 21, che di giorno era chiuso perché Museo, ma di sera spalancava le porte e accoglieva le persone che chiedevano ospitalità, offrendo loro un pasto completo, la possibilità di farsi una doccia e di passare la notte in un posto sicuro.
È stato così che dopo l’estate ho accettato di diventare referente Diaconia per Milano. Era ancora il periodo in cui arrivavano parecchi “Dublinati” a Milano, quindi, sempre con l’aiuto di associazioni amiche, Pastori, amici, ho seguito alcuni casi, che poi o si sono ben integrati a Milano, oppure hanno avuto la possibilità di tornare nel paese da cui erano stati mandati via, per la maggior parte si trattava della Germania.
Un anno fa mi sono trasferita in Germania, e fino a quel momento questa emergenza era scemata, mentre restano, ad oggi, alcuni casi da seguire.
Ma Diaconia non è solo occuparsi dei migranti. All’interno della Comunità ci sono anche casi sociali, situazioni di difficoltà che spesso restano nell’ombra e che vanno scovate e seguite con attenzione, costanza e discrezione. Questo 2020 così difficile, poi, ha messo in difficoltà molte persone, che si rivolgono alle Istituzioni e alle Chiese per avere un supporto, spesso anche solo economico. Purtroppo non disponiamo di una struttura in grado di sopperire a tutte le necessità, ma con una buona rete di contatti ed un po’ di volontari si riescono ad ottenere buoni risultati.
Da qualche mese la nuova referente Diaconia di Milano è Chiara Laratta, alla quale vanno i nostri auguri di buon lavoro!
Doriana del Pizzo

Referente : Chiara Laratta
Info: Ufficio Parrocchiale – Tel. 02 655 28 58 – milano@chiesaluterana.it